Aimaproject | Blog
1815
page-template,page-template-blog-masonry,page-template-blog-masonry-php,page,page-id-1815,page-parent,woocommerce-demo-store,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-3.4child,select-theme-ver-4.2,vertical_menu_enabled,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.4,vc_responsive

Vilém Flusser: Für eine Philosophie der Fotografie, 1983

Vilém Flusser #1

“Per una filosofia della fotografia” è un libro che offre spunti di straordinaria attualità intorno al tema dell’ipertrofia dell’immagine in epoca contemporanea. Sin dalla premessa, l’autore Vilém Flusser, dichiara socraticamente l’intento di non difendere una tesi (che può essere confusa con quelle più efferate degli intellettuali regressivi), ma di voler “contribuire con spirito filosofico al dibattito sul tema della fotografia”.  La sua non è una delle tante false dichiarazioni dei finti  umili filosofi le cui dissertazioni, pur partendo con i più nobili intenti, finscono necessariamente per erigersi a lex. READ MORE

AWARDS: Review from LensCulture, Portrait Award 2017

Here’s a new review of my works by the team of LensCulture! Thanks to the team of LensCulture

AWARDS: Review from LensCulture “Magnum Photography Awards 2016”

Dear friends, I have not won, but here’s the review of my works by the team of LensCulture!

 

Dear Luisa,

Beautiful images, your strong ability to compose with balanced design and awareness of striking light is evident and alluring. Your most successful image is 1. It is original in content and intriguing for the viewer. One does not expect to see water coming from a spout frozen in time. All the more, the way you’ve captured it with the bit of light in the ice against a dark wall is visually appealing.

READ MORE

PUBLICATIONS: Essay for “Filmagogia, nuovi orizzonti dei saperi”

L. PAPA, Elementi dell’arte della fotografia nel film e il suo orizzonte virtuale.

L’immagine tende all’infinito e conduce all’assoluto. ANDREJ TARKOVSKIJ, Scolpire il tempo

La fotografia nel film può avere una triplice funzione: la prima e più ovvia è quella di mostrare gli esistenti e contestualizzare la storia (luce di situazione); la seconda è quella di definire, mediante determinate scelte formali, l’estetica del film; la terza e meno palese, è quella di evidenziare un valore aggiunto alla storia divenendo essa stessa “agente” del racconto filmico. Quando la fotografia opera in quest’ultimo modo, abbandona i sensi di una luce di situazione interagendo nel racconto filmico stesso, e quando questo accade, la narrazione acquisisce un potenziamento evocativo e simbolico agendo sullo spettatore a livello più o meno inconscio (a seconda della sua sensibilità e della sua coscienza estetica).

READ MORE

AWARDS: Selected photo for LensCulture Portrait Award

March, 6th 2016

Congratulazioni! Una delle foto che hai iscritto è stata selezionata dai nostri redattori per essere pubblicata nella Competition Gallery dei Portrait Awards 2016, visibile a chiunque visiti il sito Web. La Competition Gallery è un gruppo di immagini curatissimo selezionate dai nostri redattori per mettere in mostra solo le migliori foto dei partecipanti, quindi ottime notizie.

Abbiamo scelto questa foto da pubblicare nella Gallery:
https://www.lensculture.com/portrait-awards-2016…

lens_culture_award_aimaproject

This is a demo store for testing purposes — no orders shall be fulfilled. Rimuovi